facebook
twitter

MERZ SPEZIAL NEWS


Perché in autunno cadono i capelli?

I capelli cadono e ricrescono tutto l'anno: è un normale ricambio fisiologico, cadono i capelli più vecchi, e vengono sostituiti dai nuovi.

In autunno però la quantità di capelli che ritroviamo sulla spazzola o sul cuscino sembra di più. Ed è vero, perché è stato dimostrato che il numero di capelli che cadono giornalmente nella stagione autunnale è intorno ai 100 contro i 50-60 degli altri periodi dell'anno, quindi quasi il doppio.



Ma c'è un motivo preciso?

Una spiegazione specifica in realtà non c'è, ma esistono diverse evidenze che hanno portato a dare alcune spiegazioni.

Uno dei primi motivi per i quali i capelli in autunno cadono di più è legato al maggiore stress che hanno subito durante l'estate per l'esposizione ai raggi solari.

In estate sarebbe opportuno proteggere anche la pelle del cuoio capelluto oltre che alla pelle in generale, o per lo meno utilizzare cappelli per schermare il sole.

Quello che succede è che i raggi solari diretti sul cuoio capelluto, specialmente nelle ore più calde, portano ad un indebolimento del bulbo pilifero e ad una conseguente caduta dei capelli, che si manifesta per l'appunto all'inizio dell'autunno.

La crescita dei capelli è inoltre influenzata, come del resto tutta la biochimica del nostro organismo, dai ritmi circadiani.
 
Con il termine ritmo circadiano ci si riferisce in genere a un ciclo della durata di 24 ore, all'interno del quale si ripetono in modo regolare una serie di processi biochimici che caratterizzano la fisiologia del nostro organismo, ma più comunemente si fa riferimento al ritmo sonno-veglia.

Una ricerca dell'IHRF, (Fondazione di ricerca per la patologia sui capelli), ha evidenziato come alterazioni del ritmo sonno-veglia, in particolare dormire poche ore, o addormentarsi a orari insoliti, vada a creare uno stress che porta a indebolimento e caduta dei capelli.

In autunno, come in ogni cambio di stagione, l'organismo deve adattarsi ad un diverso rapporto tra le ore di luce e quelle di buio. Inoltre si viene dall'estate, periodo nel quale si tende a riposare meno ore o comunque ad addormentarsi in orari “non routinari”, generalmente più tardi del solito.

Questo influirebbe sull'equilibrio ormonale, e di conseguenza sulla crescita dei capelli, favorendone per l'appunto la caduta.

Tutto questo è ovviamente normale e non deve allarmare, perché in genere dopo qualche settimana i capelli smettono di cadere in maniera così massiccia e la chioma riacquista volume e vitalità.

Per controllare la caduta, ed evitare che la chioma si indebolisca o si diradi durante il cambio di stagione, è consigliabile prestare una maggiore attenzione all'alimentazione, ricorrendo eventualmente anche ad integratori naturali.

I capelli per crescere hanno bisogno soprattutto di amminoacidi solforati, zinco e vitamine del gruppo B.

Cosa mettere in tavola?

Gli amminoacidi solforati sono caratterizzati dalla presenza di un atomo di zolfo nella loro struttura.

Particolarmente importanti per rinforzare i capelli sono la metionina e la cisteina, che contribuiscono alla formazione della cheratina, proteina principale della struttura del capello. In particolare le cisteine formano legami molto forti attraverso i loro atomi di zolfo.

La metionina è un amminoacido essenziale, ciò vuol dire che deve per forza essere assunto dall’esterno attraverso gli alimenti.

Contengono metionina carne, pesce, uova, semi di sesamo, noci del Brasile, e (se pur in misura minore) i cereali.

Anche la cisteina viene assunta attraverso i cibi, ma viene anche prodotta dall’organismo a partire dalla metionina.

Cibi ricchi di cisteina sono carne, uova, latticini e formaggi, ma anche aglio, broccolo e cavoletti di Bruxelles.

Le vitamine del gruppo B sono un gruppo eterogeneo di vitamine che si trovano in una molteplicità di alimenti.

Particolarmente utili a rinforzare la chioma sono le vitamine B2 e B3, la B6 e la B8. In particolare quest’ultima, conosciuta anche come biotina, aiuta a contrastare la caduta dei capelli e si trova un ottime quantità nelle uova.

Lo zinco lo troviamo nelle ostriche, nei cereali integrali, nei semi di zucca e di girasole, nella frutta secca a guscio e nel germe di grano.

In autunno è in ogni caso consigliabile associare ad una dieta equilibrata un integratore alimentare, per aiutare l’organismo a raggiungere il corretto fabbisogno giornaliero di tutti i nutrienti utili a rinforzare i capelli e prevenirne la caduta.

Merz Spezial Dragees Tripla Azione contiene una particolare combinazione dei principi attivi derivanti da sostanze ristrutturanti e rivitalizzanti non solo per i capelli, ma anche per la pelle e le unghie.

Esso contiene proteine della soia ricche in metionina e cisteina, vitamine del gruppo B, vitamine A, C ed E, ferro e zinco.

La dose consigliata di due compresse al giorno è in grado di fornire all’organismo nutrienti utili per rinforzare e nutrire capelli, unghie e pelle.

scritto il 19/10/2017 da redazione in


« Torna alle notizie
3er Combination Merz Spezial Dragees

Source: MERZ SPEZIAL
URL: news/index.php
[Stand: 15.03.2012, 15:23 Uhr]

© 2012, Merz Pharma GmbH